giovedì 20 dicembre 2012

ASTROLOGIA E SALUTE



Il tema astrologia e salute è sempre stato trattato all’interno dello studio astrologico nei vari popoli. Dall’Egitto alla Cina alla Grecia vari umori o elementi (aria- acqua etc) di cui era composto l’uomo venivano studiati e le loro possibili alterazioni valutate anche in base al periodo di nascita della persona.

Basta ricordare che contemporaneamente o prima dell’astronomia nacque l’astrologia per capire come per l’uomo passato sia stato basilare lo studio delle stelle non in quanto fine a se stesso ma in rapporto all’uomo nella sua totalità.
A noi sono arrivati i primi testi medioevali a dare una classificazione degli organi in base ai segni e dei rapporti fra pianeti come base per certe disfunzioni. Sulla base di questi testi l’astrologia moderna, a cui possiamo affiancare come validità di studi anche quella evolutiva e karmica fornisce alla persona un valido aiuto nella comprensione dei propri punti di forza e di debolezza psico-fisico.
Possiamo quindi partire da una valutazione molto generale che attribuisce a ogni segno una propria connotazione, per esempio parlando di segni di fuoco e della tendenza alla dispersione dell’energia, o ai segni d’acqua e alla loro difficoltà con il sistema dei liquidi corporei fino a fare un’analisi minuziosa dei legami dei pianeti fra loro nel tema natale che è unico per ogni persona, essendo basato sul giorno, ora e luogo di nascita.
Attraversò lo studio approfondito del proprio tema natale la persona diventa quindi protagonista del rapporto Sé-Malattia, come strumento utile da affiancare a qualsiasi altra indagine medico-scientifica. Questo infatti è un punto nodale di ogni percorso evolutivo, ovvero la presa di coscienza del sé intimo, il luogo per intenderci dove nessuna altra verità può prendere posto. Proprio perché la persona stessa non debba delegare la propria salute a nessun imbonitore né debba cadere in dogmi che propongono una Verità assoluta laddove questa risiede solo ed esclusivamente nell’individuo.
Ed ecco che allora ognuno acquisendo la giusta strumentazione può diventare astrologo: un modo fra molti per essere tramite fra il Cielo e la Terra, ovvero l’Uomo, il ponte fra ciò che è divino e insondabile e ciò che è terreno, ovvero la nostra realtà s/oggetto del mondo dei sensi.


Libri di riferimento:

Rudiger Dahlke Malattia come simbolo
Rudiger Dahlke Malattia linguaggio dell’anima
Clara Negri Astrologia e salute
Raymond Merriman Astrologia evolutiva
D. Koechlin De Bizemont Astrologia Karmica
Tutti i testi della grande Lisa Morpurgo
Ciro Discepolo Fondamenti di Astrologia medica
Trattato pratico di astrologia di André Barbault




Astrologia medica e salute: il corpo umano, lo zodiaco ed i pianeti

Astrologia medica: l'uomo zodiacaleStoria dell'astrologia medica

La nascita della cosiddetta astrologia "medica", intesa come studio dell'influenza degli astri sulla salute, è contestuale alla nascita dell'astrologia occidentale, in quanto anch'essa si basa sul ciclo degli elementi e degli umori, già oggetto di studio di influenti personaggi della filosofia occidentale greca come Aristotele ed Ippocrate (460 a.C.) con la sua teoria degli umori.
Per l'uomo antico, ed in particolare per l'uomo Greco, non era inusuale associare gli elementi, la natura e le stelle al corpo umano ed alla salute dell'uomo.
Per esempio, Alcmeone, un medico e filosofo crotonese del quinto secolo avanti Cristo, probabilmente della scuola dei "pitagorici" sosteneva che:
"la salute dura finché i vari elementi, umido-secco, freddo-caldo, amaro-dolce, hanno uguali proporzioni, e che le malattie vengono quando uno prevale sugli altri. Il prevalere dell'uno o dell'altro elemento, dice, è causa di distruzione. La salute è l’armonica mescolanza delle qualità (opposte) ".
Nel primo secolo d.C., con gli "Astronomica", attraverso l'analisi degli influssi degli astri sul corpo umano, Marco Manilio, riprese l'astrologia degli antichi egizi e degli antichi babilonesi, ponendo le basi della cosiddetta astrologia "medica".

Che cos'è l'astrologia medica?

Ogni parte del corpo umano sarebbe ricollegabile ad un segno zodiacale secondo uno schema: dal primo segno, l'Ariete, che simboleggia la testa, all'ultimo segno, i Pesci, che simboleggiano i piedi.
Successivamente, nel secondo secolo d.C., Claudio Tolomeo espose, in un'opera analitica, i concetti di base della medicina astrologica: i segni indicano la zona anatomica colpita, secondo la parte del corpo ad essi associata, mentre "... i pianeti indicheranno soprattutto le cause e le nature di tali malattie." (Tetrabiblos, Libro III).

Rapporti tra medicina e astrologia

In realtà, sin dall'introduzione al suo "manuale" per le previsioni astrologiche, Claudio Tolomeo racconta che tramite la conoscenza di queste tecniche, gli Egizi, che hanno raggiunto i livelli più avanzati di questa Arte (l'arte astrologica), hanno unito la medicina con la previsione astronomica.
"Non avrebbero messo a punto alcuni mezzi per scongiurare o allontanare o per porre rimedio alle avversità incombenti a causa dello stato dei cieli, se avessero creduto che il futuro non può essere cambiato. Invece, hanno considerato la possibilità di resistere ai decreti del fato con un'azione contraria a quella naturale; unirono la previsione astronomica alla medicina, in quella che chiamarono iatromathematica (astrologia medica), a beneficio ed utilità di tutti".
In questo modo, cioè cercando di contrastare influssi negativi provenienti dal cielo e dall'ambiente, con un'azione che abbia effetto contrario, è possibile, mediante l'astrologia, sapere in anticipo quali situazioni sono dannose e "accordare la conoscenza degli eventi che si producono in virtù del cielo che li circonda (conoscenza che giunge dall'astronomia) alla conoscenza di quali virtù concordano o discordano da ogni singola costituzione (conoscenza che proviene dalla medicina), disponendo, per quanto possibile, rimedi e terapie per evitare malattie che potrebbero arrivare. In verità, senza la conoscenza di questi principi, spesso gli stessi rimedi non hanno successo, giacchè non tutte le cure convengono ad ogni corpo ed a ogni malattia" (Tetrabiblos, Libro I.3).

Il corpo umano e lo zodiaco

ARIETE. Testa.
Il simbolo dell'Ariete sottolinea il potere del capo e il logorio dell'energia concentrata sull'attacco.
Nel corpo umano, infatti, l'Ariete rappresenta la testa: ciò significa che l'uomo rispetto agli altri esseri viventi, si distingue, prima di tutto, per la sua mente.
Questo segno, in effetti, si riferisce all'intero sistema cerebro-spinale con i suoi nervi che portano direttive a tutte le parti del corpo. Forse più di ogni altra persona, l'Ariete patisce  ciò che limita o argina le sue capacità di agire, a livello fisico, sessuale, sociale, mentale o creativo.
La malattia costituisce per la persona Ariete una specie di insulto personale e, quando il nativo si ammala, è possibile che tenti di scaricarne sugli altri la causa; la malattia può essere significativa soltanto se la si può attribuire all'origine "trascendente".
L'individuo Ariete può avere dei decorsi febbrili la cui causa non è chiaramente determinabile. Il potere spesso lo rende irascibile, specie quando ha a che fare con dipendenti da cui richiede obbedienza, e, spesso, è soggetto a crampi muscolari, particolarmente se il pianeta Marte ha nell'oroscopo aspetti "difficili" come un'opposizione o una quadratura.
Egli tende a fare un uso incauto della propria energia, cosa che gli può procurare degli esaurimenti improvvisi. Si riprende però presto, soprattutto se preso da nuovi interessi o spinto da necessità di persone che da lui dipendono.
Alcune malattie connesse al cervello e ai centri visivi possono essere considerate più o meno caratteristiche del nativo dell'Ariete che, secondo la tradizione astrologica, è un tipo bilioso.
La salute del tipico Ariete è piuttosto imprevedibile, perché spesso dipende da cause non soltanto individuali, e perché il livello dell'energia fluttua rapidamente e spesso in modo incontrollabile.
E' necessario che l'Ariete controlli la propria alimentazione, che deve essere sobria ed esente da componenti tossiche come l'alcol, le spezie, gli eccitanti.
In astrologia, l'Ariete è associato alla testa. Marte il pianeta dominante del segno Ariete è associato a: muscoli, testa, ghiandole surrenali, i sensi dell'olfatto e del gusto.

TORO.  Gola.
Secondo la tradizione il segno del Toro governa la mascella inferiore, la gola, il collo e gli organi della riproduzione così che, per nativi del Toro alimentazione e sesso sono legati molto strettamente.
Il cibo e, spesso, l'alcol sono importanti per il Toro tipico ed egli dovrebbe moderare questa tendenza e ricorrere a periodi di digiuno, per disintossicarsi.
Negli appartenenti a questo segno la tiroide tende ad essere poco attiva, producendo così un rallentamento della maggior parte dei processi fisiologici e quella stanchezza e lentezza che caratterizzano così spesso il suo comportamento. Può anche generare fatica, freddo alle estremità, una bassa pressione sanguigna, tendenza ad aumentare di peso anche mangiando relativamente.
Nel caso del Toro è inoltre estremamente importante l’interrelazione mente – corpo e le malattie cosiddette "psicosomatiche".
Se il Toro tende ad essere represso, sviluppando un forte autocontrollo fisico al fine di resistere ai bisogni del suo corpo, potrà essere soggetto a sensazioni di indolenzimento fisico e la stipsi lo affliggerà sovente, come in età più avanzata l’artrite e i reumatismi.
Se invece il Toro si identifica maggiormente con le sue funzioni corporee, con la gratificazione degli appetiti fisici, diventando schiavo del vino, del cibo e del sesso, avrà conseguenze sul cuore e sulla circolazione.
Quasi tutti i Tori hanno una disposizione all’esercizio ritmico, alla mimica e alla danza. Ciò può essere di grande beneficio, in quanto in questo caso l’individuo Toro è in grado di servirsi del suo corpo per esprimere se stesso e nello stesso tempo averne il controllo.
Solitamente, comunque il nativo del Toro gode di una salute eccellente e di splendide capacità di recupero quando si ammala, soprattutto per crolli fisici dovuti ad eccessiva attività e responsabilità.
In astrologia, il Toro è associato alla gola. Venere il pianeta dominante del segno Toro è associato a: gola, i reni, timo, il senso del tatto, ovaie.

GEMELLI. Spalle.
Il segno dei Gemelli si collega tradizionalmente alle “trasmissioni” e di conseguenza  agli organi che vi si  riferiscono, spalle, braccia, mani e polmoni.
La muscolatura è spesso modesta, ma la resistenza nervosa e straordinaria.
Il sistema  nervoso dominante rende spesso il Gemelli  volubile e instabile.
Non c’è modo di imporgli un ritmo che non corrisponde al suo.
E’ soggetto a grandi sbalzi di umore che varia secondo il giorno, la settimana e questo modifica non solo il comportamento generale ma anche il suo appetito, la sua attività, il suo riposo.
La vita quotidiana del nativo del nativo dei Gemelli è spesso perturbata da allergie, eruzioni cutanee, dolori nervosi al torace, alle spalle e alle braccia e soprattutto da malattie respiratorie acute.
Le variazioni climatiche, in particolare il freddo intenso e il vento forte,più del caldo si ripercuotono negativamente sull’apparato respiratorio. Può anche essere rallentato il funzionamento del fegato.
Come preventivo nervosismo il Gemelli dovrebbe evitare gli affanni, le preoccupazioni, le fatiche fisiche e intellettuali.
E’ molto utile imparare il rilassamento e la pratica dello “Hatha-Yoga”, con i suoi esercizi di respirazione che migliorano l’equilibrio generale, l’ossigenazione.
Tutto questo, però, con la necessaria moderazione che dovrà essere per i Gemelli  un regola basilare sia per l’attività fisica che intellettuale.
Non sono frequenti i casi di insonnia dovuti alla tensione nervosa.
Il regime alimentare dei Gemelli deve essere il più possibile leggero e frugale; fortunatamente i nativi di questi segno non sono attratti da cibi pesanti , conditi e piccanti che sono disastrosi per il buon funzionamento epatico - digestivo.
In astrologia, il segno dei Gemelli è associato alla spalle. Mercurio il pianeta dominante del segno dei Gemelli è associato a: cervello, sistema nervoso centrale, tiroide, cinque sensi, le mani.

CANCRO. Petto.
Secondo la tradizione, i nativi del Cancro sono di temperamento “linfatico”, il loro ricambio tende ad essere deficitario. Gli organi più vulnerabili sono: lo stomaco, i seni, la regione epigastrica e i gomiti.
E’ evidente il rapporto tra i seni e la maternità (allattamento). Quanto allo stomaco, esso è il veicolo dei disturbi psicosomatici che sono alla base della patologia generale del Cancro.
Le eventuali disfunzioni gastriche sono spesso derivante dagli eccessi gastronomici di cui il nativo del Cancro è portato a causa della sua golosità, particolarmente nei periodi in cui si sente poco amato.
La sua resistenza è tendenzialmente scarsa. Il suo organismo necessita di essere aiutato con le vitamine Una dieta appropriata dovrebbe molte proteine, frutta verdura ed evitare grassi e dolciumi in genere.
La principale malattia da cui dovrebbe guardarsi è però quella “immaginaria”. Ha infatti tendenza ad amplificare il più piccolo disagio trasformandolo nel più terribile dei mali.
Spesso è inoltre portato a confondere la tristezza con uno stato di cattiva salute. Per evitarlo dovrebbe distrarsi e non indulgere nel pensiero delle malattie.
Il suo ritmo vitale è instabile, dipende dalle fasi lunari e dalle condizioni atmosferiche. Può  trovare la migliore condizione nella quiete, lontano dalle situazioni ansiose e drammatiche.
In astrologia, il Cancro è associato al petto. La Luna il pianeta dominante del segno Cancro è associato a: stomaco, apparato digerente, organi femminili, sistema linfatico.

LEONE. Cuore.
Il Leone è un segno di Fuoco, elemento che, secondo la tradizione, conferisce ai suoi nativi carattere bilioso.
Questo non significa che siano, per esempio, collerici o iracondi, ma che il loro modo di percepire l’esperienza sarà immediato, diretto.
Secondo la tradizione astrologica il segno del Leone è collegato al cuore, all’aorta, ai muscoli, alla parte superiore della spina dorsale e alla milza.
I nativi del Leone tendono ad avere una predisposizione per le malattie del sistema cardiaco, in particolare la pressione sanguigna troppo alta affliggerà coloro che tendono ad ingrassare con il passare degli anni.
I Leoni sono facili alle insolazioni. Soffrono spesso di mal di schiena, devono guardarsi da tutti i tipi di ferite. Sono predisposti a intossicazioni che possono dipendere dal funzionamento della milza, perciò dovrebbero sorvegliare attentamente la loro dieta.
Il tono vitale del Leone tipico tende all’esuberanza. Il soggetto è portato a superare le sue energie, ad eccedere nell’attività fisica come in quella gastronomica. Ne risulta un affaticamento dell’organismo e una tensione nervosaabbastanza costante.
Nella maggioranza dei casi il nativo del Leone tende a sottovalutare lo “stress” cui si sottopone o, per contro, per una semplice tachicardia può convincersi di essere sull’orlo dell’infarto.
Un ulteriore sintomo che il Leone dovrebbe sorvegliare è il gonfiore dei piedi o la sensazione di freddo agli arti, che derivano da una cattiva circolazione.
Nel complesso i nati di questo segno hanno una costituzione robusta che è in diretto rapporto con il loro temperamento estroverso e ottimista, ragion per cui, sorvegliare i punti deboli fin qui indicati, può contribuire al mantenimento della loro buona salute.
In astrologia, il Leone è associato al cuore. Il Sole pianeta dominante del segno Leone è associato a: cuore, colonna vertebrale e la vitalità in generale.

VERGINE. Addome.
I nativi sotto il segno della Vergine sono tradizionalmente nervosi nel senso che il loro modo di percepire l’esperienza sarà filtrato dalla psiche.
Esso viene collegato con l’apparato digerente, stomaco duodeno, intestino tenue, colon e con il fegato.
Le persone della Vergine devono, perciò, fare attenzione alla dieta, con un’alimentazione facilmente digeribile e ricca di fibre, esente da sostanze tossiche (come l’alcool) per evitare problemi digestivi o intossicazioni.
Dovranno fare attenzione agli stati di tensione, che possono provocare difficoltà respiratorie, e alla tendenza al diabete e all’arteriosclerosi.
Il nativo della Vergine, comunque, è tendenzialmente un salutista, portato ad occuparsi della propria salute al punto di eccedere e diventare il solito malto immaginario.
Dovrebbe imparare a non prendere troppe medicine ma attenersi alla più sana e regolare delle diete, imparare a scaricare le tensioni con tecniche respiratorie e rilassanti, mantenere un frequente contatto con la natura e con l’aria aperta, specialmente quella marina.
Può somatizzare i suoi stati di tensione e depressione e, in questo caso, può essere utile rivolgersi a medicine alternative, per esempio l’agopuntura.
E’ bene che i nativi della Vergine, inoltre, rispettino il più possibile gli orari per il riposo e per i pasti. Sono indicati hobby manuali, il giardinaggio, il cucito, il ricamo, le riparazioni.
Dopo cena, ottimi i solitari con le carte e il puzzle che i nativi risolvono con la loro proverbiale pazienza, e li aiutano a rilassarsi.
In astrologia, il segno della Vergine è associato all'addome. Mercurio il pianeta dominante del segno della Vergine è associato a: cervello, sistema nervoso centrale, tiroide, cinque sensi, le mani.


BILANCIA. Regione lombare.
Per la Bilancia la terapia migliore è quella del sorriso, nessun problema di rilievo su questo fronte.
Quando però Giove transita in quadratura, l’attività epatica può non svolgersi nel modo migliore e riflettersi sulle condizioni generali dell’organismo provocando stanchezza e non di rado lievi infiammazioni nella cavità orale.
Il primo suggerimento per il segno Bilancia a tavola è il più ovvio: mangiate sano ed a orari regolari.
Il secondo: non fatevi venire attacchi di bile per motivi sciocchi; visto che le stelle vi sono amiche, ogni eventuale problema troverà la soluzione migliore, ricordatelo!
Se poi vi sentite spesso gli occhi stanchi e vi siete accorti che forse le diottrie non sono più quelle di una volta andate a trovare un bravo oculista, e cercate di essere più ottimisti, non prendete tutto troppo sul serio e guardandovi allo specchio rivolgetevi dei gran bei sorrisi.
In astrologia, la Bilancia è associata alla regione lombare. Venere il pianeta dominante del segno della Bilancia è associato a: gola, i reni, timo, il senso del tatto, ovaie.

SCORPIONE. Sesso.
Secondo la tradizione astrologica, lo Scorpione corrisponde agli organi genitali.
Di conseguenza, le donne dello Scorpione dovranno fare attenzione ai disturbi e alle malattie ginecologiche, agli scompensi ormonali, alle irregolarità del ciclo.
Gli uomini potranno essere soggetti a malattie veneree, a disturbi alla prostata ed entrambi possono soffrire di emorroidi e disturbi intestinali. Generalmente gli Scorpione sono emotivi, nervosi e biliosi.
Tendono all’angoscia, che altera il loro equilibrio e avvelena il loro essere. Trattenuti dall’autocontrollo essi scontano il loro nervosismo presentando sintomi anomali, che sono in realtà manifestazioni apparenti di una disarmonia interna.
Quando uno Scorpione si ammala, perciò, bisognerebbe verificare se ciò è da mettersi in relazione con grosse contrarietà esistenziali o se veramente si tratta di patologie organiche. I primi a risentire dei momenti negativi saranno l’apparato sessuale, lo stomaco, e l’intestino.
Il nativo dello Scorpione è inoltre predisposto ai piccoli incidenti, alle ferite occasionali, alle bruciature e alle infiammazioni. Pur essendo esposto a disturbi psicosomatici, la sua vitalità è resistente. La sua grande capacità di recupero e il suo benessere dipendono dalla sua forza interiore e dal suo stato d’animo.
Se un malessere lo costringe a letto, si dispera, in quanto stare senza far niente gli sembra un perdita di tempo quasi drammatica. Tuttavia, l’impossibilità di muoversi gli giova, gli impedisce di continuare con quel ritmo che logora la sua resistenza nervosa.
Talvolta rifiuta di curarsi, e tende a non seguire le cure che richiedono trattamenti regolari. Reagirà molto bene alle cure naturali: le diete, i regimi disintossicanti e i cambiamenti d’aria sono molto più utili delle medicine.
La terapia più adatta per lo Scorpione sarebbe condurre una vita ordinata e un nutrimento sano ed equilibrato, movimento fisico regolare, anche se difficilmente riuscirà a seguire queste regole.
Gli hobby sono importanti, perché nella maggioranza dei casi ristabiliscono l’equilibrio fra ciò che si vorrebbe e ciò che si è obbligati a fare. Sono molto indicati i viaggi che abbiano il sapore della scoperta, lo studio di civiltà scomparse, le scoperte archeologiche, le ricerche intellettuali ed artistiche.
In astrologia, lo Scorpione è associato al sesso. Marte il pianeta dominante del segno Scorpione è associato a: muscoli, testa, ghiandole surrenali, i sensi dell'olfatto e del gusto.

SAGITTARIO. Cosce.
Dal punto di vista generale si può dire che il Sagittario è  spesso preda di malesseri di origine psicosomatica, causati per esempio da routine, situazioni di prolungata dipendenza, necessità di svolgere un lavoro che non ama e, in genere, da situazioni negative dal punto di vista psicologico.
Nelle prolungate situazioni di stress, la sua resistenza fisica diminuisce, in quanto le difficoltà esterne e le situazioni di routine mandano in pezzi le sue difese psichiche.
Egli tende a reagire alla fatica ammalandosi, in quanto la malattia rappresenta una fuga con la quale egli cerca, inconsciamente, di accaparrarsi cure, attenzioni, amore.
Per la tradizione astrologica, il Sagittario è un tipo “sanguigno”. In condizioni di stress possono sopravvenire crampi di tutti i tipi, contratture muscolari soprattutto alla schiena e alle spalle, forti emicranie e, nei casi limite, epilessia e crisi nervose.
Se il Sagittario si dedica allo sport, ha una predisposizione agli incidenti riguardanti le gambe, in particolare il femore e l’anca, le parti del corpo che tradizionalmente l’astrologia collega a questo segno.
Inoltre il Sagittario è predisposto in genere a disturbi delle funzioni muscolari, alle sciatalgie e alla gotta.
Dato che nel Sagittario le malattie hanno una causa prevalentemente psicologica determinata dalla sua sensibilità acuta per l’atmosfera che lo circonda, si deve curare risalendo alle cause che hanno portato alla malattia vera e propria.
Se, infatti, si cura solo l’evidenza dei sintomi con qualche medicina e non si risolve lo stato di stress, le malattie ritorneranno, magari in forma diversa, come segnale di disagio.
Per i nativi del Sagittario, in genere, hanno un’enorme carica risanatrice il gioco fine a se stesso, l’attività artistica e creativa. Interessandosi a questi passatempi, infatti, egli mobilita le sue forze di difesa. Anche i viaggi e, in genere, i momenti di libertà lo aiuteranno a mantenersi in buona salute.
In astrologia, il Sagittario è associato alla cosce. Giove il pianeta dominante dell segno Sagittario è associato a: fegato, le cosce, i piedi, la crescita, l'ipofisi.

CAPRICORNO. Ginocchia.
Secondo la tradizione astrologica il Capricorno, come gli altri segni di Terra, ha un temperamento, cioè un tipo di percezione e reazione, cosiddetto “nervoso”.
A questo segno sono collegati gli arti inferiori, le ginocchia, le giunture del corpo e lo strato esterno della pelle.
Pertanto il nativo del Capricorno tende ad avere una predisposizione per la patologia e gli incidenti degli arti, fratture, distorsioni, reumatismi, mal di schiena, artrosi. Anche la pelle può dare sovente dei disturbi.
Un altro punto debole può essere lo stomaco, sia perché lo stato ansioso del Capricorno può portarlo a delle tensioni che sono alla base di stati patologici quali l’ulcera gastrica, sia perché i suoi processi di assorbimento ed eliminazione sono lenti e le sostanze tossiche tendono ad accumularsi.
Statisticamente, i nativi del Capricorno sono longevi e di loro si usa dire che nascono vecchi e ringiovaniscono con il passare degli anni, probabilmente quando imparano a diminuire l’autocontrollo.
Infatti, il problema fondamentale del Capricorno rispetto alla sua salute è strettamente legato al suo stato psichico, alle preoccupazioni che accumula nel lavoro o nella sua vita affettiva.
Per stare bene dovrebbe modificare le abitudini sedentarie, stando all’aria aperta, facendo del moto, dello sport o per lo meno delle lunghe passeggiate in mezzo ai boschi, cosa che ben si addice al suo temperamento taciturno e solitario.
Inoltre il Capricorno dovrebbe imparare ad esternare i suoi disagi, gli stati d’ansia e a non lasciarsi sopraffare dalla malinconia e dallo sconforto.
In astrologia, il Capricorno è associato alle ginocchia. Sarturno il pianeta dominante del segno Capricorno è associato a: pelle, capelli, denti, ossa, le difese del corpo, la milza.

ACQUARIO. Polpacci e caviglie.
Il segno dell'Acquario, secondo la tradizione astrologica, si collega alle caviglie e ai polpacci, incluse le ossa, i muscoli e i vasi sanguigni che stanno in queste parti del corpo, ed alle funzioni circolatorie.
Queste brevi indicazioni ci dicono che le persone dell'Acquario dovranno aver cura della parte inferiore delle gambe e della circolazione, perché queste saranno le zone focali dei disturbi, se il corpo nel suo insieme è fuori equilibrio e in cattiva salute.
Le caviglie slogate o fratturate non sono insolite per i nativi dell'Acquario e, ove sia possibile, essi dovrebbero evitare delle attività che possono provocare localmente dei danni.
Cattiva circolazione, anemia e altri disturbi circolatori sono pure possibili per i nativi di questo segno.
Qualche volta le arterie indurite, o i disturbi che provocano il restringimento arterioso, possono causare piccoli problemi di cuore tanto più nella vita tesa e stressante di oggi.
Quindi, per quanto è possibile, i nativi dell'Acquario dovrebbero aver cura delle loro caviglie, dei loro polpacci e della loro circolazione.
Ma anche della loro respirazione. Tanta acqua per purificare il corpo, aria fresca, verdure e frutta contribuiscono a mantenere la buona salute.
Solitamente, le malattie indicano una mancanza di equilibrio, uno stato innaturale, sono indici di uno squilibrio psichico che si manifesta fisicamente.
Ecco perché l'Acquario, oltre a seguire una dieta sana, naturale, non intossicante, bisognerà evitare gli stati di stress.
I nativi dell'Acquario potranno rivolgersi alla musica e alle passeggiate in luoghi panoramici per rilassarsi all'aria aperta.
In astrologia, l'Acquario è associato a polpacci e caviglie. Saturno il pianeta dominante del segno Acquario è associato a: pelle, capelli, denti, ossa, le difese del corpo, la milza.

PESCI. Piedi.
Secondo la tradizione astrologica, i Pesci sono associati ai piedi, che limitano il nostro corpo e sui quali ci poggiamo con tutto il nostro peso.
Pertanto, questa parte del nostro corpo dovrà essere particolarmente curata dai nativi, che potrebbero essere soggetti ad ogni tipo di disturbo relativo ai piedi: volta plantare fragile, calli, varici, infezioni microbiche, ferite, tagli, schegge.
Talvolta anche le gambe sono delicate e soggette a fratture dell’anca.
E’ opportuno tonificarle con la marcia e con il nuoto.
Altri disturbi che potrebbero interessare i nativi dei Pesci sono: cagionevolezza dell’apparato circolatorio e allergie, spesso di origine epatica, predisposizione a disturbi digestivi e intestinali dovuti principalmente a intossicazioni.
Il nativo dei Pesci ama la buona tavola ed è spesso molto goloso. Ciò provoca ingrassamento precoce, con cellulite e soprattutto alle anche.
E’ a volte un malato immaginario, portato ad attribuire eccessiva importanza ad ogni malessere.
A forza di preoccuparsi continuamente della sua salute, specie se l’ambiente e il periodo in cui si sta vivendo non sono dei migliori, si ritrova affetto da disturbi psichici ed ha la tendenza ad abusare di ogni tipo di medicine.
In realtà, il nativo dei Pesci gode di una costituzione robusta e di una vitalità a tutta prova e può vivere a lungo, a condizione di non pretendere troppo dalle proprie forze e dalla sua limitata resistenza.
Dovrebbe evitare i luoghi umidi e le acque stagnanti, mentre si trova bene in riva all’acqua, dove scorre un fiume o vicino al mare, che esercita su di lui un fascino straordinario, lo guarisce, ristora il suo organismo e gli fa ritrovare il sonno è il rimedio più efficace, il ricostituente più sicuro.
Dovrebbe inoltre praticare esercizio fisico, ginnastica, sport o yoga, e seguire una dieta sana, naturale e frugale.
In astrologia, i Pesci sono associati a i piedi. Giove il pianeta dominante del segno dei Pesci è associato a: fegato, le cosce, i piedi, la crescita, l'ipofisi.


*
Dopo aver esaminato il tema natale di una persona, si possono evidenziare le zone del corpo più a rischio. Per esempio, un individuo con i pianeti Sole, Luna e Ascendente nel segno dell'Ariete si presume che sia più soggetto a soffrire di mal di testa rispetto a chi ha questi pianeti in un altro segno. Una persona con molti pianeti nel Toro nel tema natale potrebbe, invece avere essere soggetto a mal di gola, cervicale etc..
In ogni caso, l'astrologia tradizionale non lega gli organi ai segni zodiacali, ma ai pianeti.



Il corpo umano ed i pianeti

Soltanto in base ai pianeti, infatti, per l'astrologia medica, è possibile riconoscere le cause o le origini di una malattia.

SOLE.
cuore, colonna vertebrale e la vitalità in generale.
LUNA. 

stomaco, apparato digerente, organi femminili, sistema linfatico.
Rappresenta il nostro lato emotivo ed influenza direttamente il nostro umore. In altre parole, se la Luna è favorevole dona armonia alla nostra persona e può ispirare le nostre giornate positivamente rendendole piacevoli. Viceversa, una Luna in posizione sfavorevole può far vivere contrasti e appesantire la nostra giornata. 
MERCURIO.
cervello, sistema nervoso centrale, tiroide, cinque sensi, le mani.
Rappresenta l'intelligenza, la capacità di comunicare e persuadere, e la rapidità nell'agire.
VENERE.
gola, i reni, timo, il senso del tatto, ovaie.
E' il pianeta ci dice di più sul nostro modo di amare ed innamorarci. Se la Luna riguarda il mondo emotivo e gli affetti in generale, Venere esprime quel concetto che è difficile da spiegare, ma che tutti conosciamo bene, chiamato amore.
MARTE.  
muscoli, testa, ghiandole surrenali, i sensi dell'olfatto e del gusto.
In astrologia indica il tipo di energie che possiede un individuo, la sua forza di volontà e la sua determinazione. Rappresenta l'azione, l'energia e la volontà ferrea. Nell'oroscopo, Marte ci indica i momenti in cui abbiamo maggiore grinta, maggiore carica e maggiore determinazione.
GIOVE.
fegato, le cosce, i piedi, la crescita, l'ipofisi.
E' il pianeta che influenza il nostro mondo materiale, e di conseguenza la nostra sorte e la nostra fortuna. In altre parole, se favorevole, garantisce benessere fisico e materiale. Viceversa, Giove in posizione sfavorevole, accompagna i momenti più sfortunati della nostra esistenza. 
SATURNO.
pelle, capelli, denti, ossa, le difese del corpo, la milza.
Rappresenta e descrive il nostro spirito, le nostre ambizioni e le nostre capacità di riuscire a soddisfarle, ed, infine, la nostra carriera. E’ il pianeta della concentrazione, del metodo e dell'autodisciplina. 
URANO.
ghiandola paratiroidea, l'attività neurale. 
NETTUNO.
ghiandola pineale, la guarigione psichica.
PLUTONE. 
pancreas, il metabolismo.


Astrologia medica e storia della medicina

Fu Galeno, medico vissuto tra il primo e il secondo secolo dopo Cristo, a sviluppare la teoria umorale con una metodologia scientifica (per l'epoca) attraverso studi scientifici basati sull'osservazione di cadaveri morti di morte violenta (ad esempio in battaglia).
Egli sostenne che il principio fondamentale della vita (che il pensiero greco associava al pneuma, cioè al soffio vitale) risiedesse nel sangue.
Paracelso, nel 1500, fu il primo ad elaborare una metodologia curativa.
Fino a Paracelso, la composizione e i mutamenti della materia erano spiegati sulla base della dottrina dei quattro elementi di Empedocle/Aristotele: acqua, aria, terra e fuoco; da questa teoria, si facevano derivare anche i principi elementali di astrologia medica, nonchè la teoria degli umori di Ippocrate, secondo la quale dagli elementi provenivano gli umori e i temperamenti dell'uomo.

Paracelso propose una nuova teoria che contemplava la presenza di tre principi nella formazione e nei cambiamenti della materia: sale, zolfo e mercurio.
 

SEGUICI ANCHE SULLA PAGINA fb: http://www.facebook.com/quantoequantaltro?ref=hl 

2 commenti:

  1. New Diet Taps into Pioneering Plan to Help Dieters Lose 23 Pounds within Only 21 Days!

    RispondiElimina
  2. Ever wanted to get free Google+ Circles?
    Did you know you can get these AUTOMATICALLY AND TOTALLY FOR FREE by registering on Like 4 Like?

    RispondiElimina